giovedì 7 gennaio 2016

Oltre le ringhiere di Filippo Amadei - Recensione di Federica Volpe per ParcoPoesia

ATTRAVERSO DI NOI

Cosa ha visto, quali cieli
dolorosi sono entrati nella retina
la frenesia breve delle ali, motori
impazziti prima dell’avaria, quale acerbo
destino spingevano lontano
quando è caduto e la picchiata
ha risucchiato l’aria di tutti
il petto saldato, l’arcata alare spalancata
come una porta, non c’è più morte
nella stanza, non c’è più vita
tutto è qui, il vuoto che fissa
attraverso di noi.


Clicca QUI per leggere la mia recensione scritta per il sito di ParcoPoesia


Nessun commento:

Posta un commento