venerdì 21 agosto 2015

di Gianluca Furnari

Erano le giornate che il buio si addensava in forme ostili, maturava sul fondo degli stagni (forme ancora disfatte, potevamo scambiarle per ammassi di girini);
ma erano le giornate senza evento, che vedevamo insorgere parole dentro aloni di lanterne (forme così compiute, potevamo scambiarle per spettacoli, ignorarne il carattere marziale).



Gianluca Fùrnari è nato a Catania nel 1993 e abita a Santa Maria di Licodia. Laureato in Lettere con una tesi sulle Rime d'amore di Tasso, studia Filologia classica a Catania. La sua prima raccolta, "Vangelo elementare", finalista al Premio Rimini 2015, è in corso di pubblicazione per i tipi di Raffaelli. Suoi testi sono apparsi sull'antologia "Post 900 lirici e narrativi", a cura di M. Fantuzzi e I. Leardini, edita da Ladolfi nel 2015.

Nessun commento:

Posta un commento