venerdì 29 marzo 2013

di Anna Mosca

Le tue mani
anche quando non ci sono

           parlano
lunghi discorsi

magri

leggo le vene

in superficie
affondo

senza guardarti

negli occhi.


(dalla raccolta Colori estivi, 2012)

Anna Mosca (Milano) è, per dirla breve, un'artista poliedrica.
La sua vita sembra suddivisa in cicli: modella di alta moda in giro per il mondo prima, tuffo nel lavoro di missione (soprattutto nelle Americhe) poi, e infine fa pace con il suo talento artistico e da quest'abbondanza creativa approda all'insegnamento.
Studia Belle Arti negli Stati Uniti d’America e successivamente si laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera, compiendo un duplice percorso di studi, osservatrice e interprete di due culture.
Per quanto riguarda la poesia, inizia a scrivere da piccola, e non solo non smette più, ma inizia a farlo, assiduamente, anche in una nuova lingua, l'inglese, che diventa la sua lingua principale e un altro terreno d'espressione nonchè nuova sfida.
Poiché ormai si conosce da un po', sa che le sue stagioni di espressione creativa hanno la durata di 7/8 anni, e poiché quella attuale è agli sgoccioli, aspetta di conoscere la prossima vita.

La trovate anche su youtube cliccando qui: https://www.youtube.com/user/moscanna1
e sul suo blog cliccando qui: http://annamosca.wordpress.com/

Nessun commento:

Posta un commento