sabato 15 ottobre 2011

SU "MAPPA GIOVANE - VOCI POETICHE DELLA BRIANZA" (POESIA PRESENTE) - RECENSIONE DI FEDERICA VOLPE



Undici autori, un titolo piuttosto esplicativo. Mappa Giovane, progetto di POESIAPRESENTE, vuole mappare la neonata provincia di Monza e Brianza, mostrandone le voci più giovani e valide di cui questo territorio dispone.

Il testo, accompagnato da audio CD che permette di ascoltare concretamente queste voci vive e presenti, sembrerebbe ad un primo sguardo non avere altra coordinata che quella puramente territoriale, ma al contempo non troppo insaporita dall'ambiente in cui essa è stata costruita.

Con uno sguardo sommario sulla carta poetica di Monza e Brianza, insomma, non riusciremmo a scorgerne le coloriture di cui dispone questo luogo lombardo. "Zoommando" sulla carta, però, scorgeremmo qualche nome di Città o di strada, qualche luogo che si fonde spontaneo al linguaggio poetico a disegnare una topografia invisibile e appena tratteggiata.

Gli autori, dunque, non sono che uno specchio della società in cui vivono -più che del loro contesto territoriale- : sembrano viaggiare da soli, essere ognuno una piccola porzione di territorio, ognuno un piccolo paese in cui convivono infinite tradizioni che si sono fuse e amalgamate senza quasi potersi fare riconoscere.

Ogni autore ha i suoi abitanti, i suoi autori di riferimento, le sue correnti di pensiero, le sue concezioni artistiche, e ognuno sembra avere un nucleo ben distante da quello degli altri, divisi da infiniti campi a distanziarne i confini. Eppure la mappa, se guardata da vicino, mostra strade che connettono questi paesi che paiono così solitari e sradicati da una territorialità per donarsi al cosmopolitismo. Non sono pochi, infatti, i punti comuni, gli edifici simili in questi paesi così lontani.

In molti autori affiora la rabbia sociale, o la riflessione filosofica, o l'ossessione linguistica, o la sperimentazione cosmica. Una coordinata, però, accomuna ogni autore, e sembra essere il modulo corretto per costruire e interpretare questa mappa antologica, tracciando nella carta geografica un percorso (il)logico: ognuno sembra abbandonarsi all'impossibilità di capire, spesso anche a quella di essere capito. Ed ecco che la rabbia, la filosofia, l'ossessione, la sperimentazione, non sono fini a se stesse, ma danno luogo ad una consapevolezza ruggente di mancanza di altra reale coordinata.

Mappa Giovane non racconta solo la Brianza e la poesia, ma anche una società attraverso i suoi componenti più sensibili.

AUTORI PRESENTI: Mario Bertasa, Marco Bin, Roberta Castoldi, Adriano D'Aloia; Jacopo Galimberti, Antonio Loreto, Luca Maino, Eleonora Matarrese, Silvia Monti, Rosella Scarabelli, Paola Turroni


Nessun commento:

Posta un commento