lunedì 6 giugno 2011

di Antonella Taravella (inedita)

nervi tesi nell'asfissia delle tue mani in circolo di gola
la vena si fa cuccia, impronta di un rantolo ammainato
la linea del tempo si oscura nel taglio che segue il tuo dito
tutto dentro, nella spinta di una lingua muta lenta
la mia fica si fa regno mantide, paurosa vertigine
l’attentato che ti eseguo, ti porterà a farmi succhiare vita
dalla tua durezza incastrata nel palato ed ingoio silenzi





Antonella Taravella nasce a Verona il 2 marzo 1977, dove risiede tutt’ora.
"Il mio scrivere non media, lo offro totalmente nelle contraddizioni incidendo a fuoco immagini fluide quasi organiche, rivestendo di pelle e carne ogni mia emozione in parole, con intensità, andando a fondo nell’anima e graffiando i nervi scoperti."

Partecipa a molti concorsi ed è presente in parecchie antologie.

Tre le sillogi pubblicate:

-Gravida è la notte (Ed. Lulu 2008)
-Vertigini Scomposte (Edizioni Smasher 2009).
-Sbocciata nelle viscere (Edizioni Smasher, 2011) .


Troverete sue parole anche nel blog personale:

http://nevertearusapart.worpress.com

2 commenti:

  1. ed io ringrazio di cuore...federica...per questa opportunità...
    ed il tuo blog non lo conoscevo, mea culpa ma ora lo metto nei link*

    RispondiElimina
  2. Conosco bene la scrittura di Antonella, mi piace molto. Le faccio i miei complimenti.

    RispondiElimina