giovedì 31 marzo 2011

I LIKE THE WAY YOU SAY THINGS - di Anna Ruotolo

Dovremmo parlarne con una lingua diversa,

o-c-e-a-n-i-c-a

che lasci filtrare cose grandi e cose piccole

attraverso i cassetti del mondo.

Questa sarebbe la via migliore per tutto il tempo.

Loro dicono via, way, noi maniera.

Loro vanno, noi abbiamo il dare da una rete di mani

toglierci qualcosa, aspettare il ritorno,

il contraccambio. È che ci trattiene la mano

tesa, le mani nelle mani. Mano che finisce

e non corre in strada. Mano che finisce per restare.



da “Maldamerica” in “Retrobottega- I poeti di Poiein 2010 -” (CFR, Sondrio 2011)




Anna Ruotolo (Maddaloni – 1985) vive a Maddaloni, in provincia di Caserta. Si è diplomata al Liceo Classico e frequenta la facoltà di Giurisprudenza. Con le sue poesie ha vinto vari premi nazionali e internazionali giovanili (tra gli altri, il “Premio Turoldo” 2009 nella sez. under 25). Suoi testi sono apparsi nella rivista internazionale “Poesia” di Crocetti nel numero di luglio/agosto 2009, ne “Il Foglio Volante – La flugfolio” (ed. Eva), ne “Il Foglio Clandestino“, in “Capoverso”, in “Poeti e Poesia”, sul quotidiano “Il Tempo” e nella rivista italo-newyorkese “Italian Poetry Review”, anno 2009, num. 4, (Columbia University, The Italian Academy for Advanced Studies in America and Fordham University). Un testo tradotto in spagnolo da Jesús Belotto è pubblicato nel num. 4 della rivista internazionale online “Poe +”. Partecipa a readings ed eventi letterari nazionali. Dal 2008 al 2010 ha curato e condotto il poetry slam “Su il sipario” in diversi locali casertani. È presente nelle antologie poetiche Il Fiore 2008 (dall’omonimo premio letterario) e Corale per opera prima (Faloppio, LietoColle 2010).
Secondi luce (Faloppio, LietoColle 2009 – premio “Silvia Raimondo” 2009) è la sua opera prima. Cura il sito personale: http://www.annaruotolo.it

1 commento:

  1. grazie di avermi ospitata ancora.
    Questo è uno dei miei "posti d'affetto", ormai.

    Un abbraccio,
    Anna

    RispondiElimina