domenica 1 agosto 2010

TU CHE TI APPROPRI - di Vittorio Tovoli

Sei tu o sono io che mi approprio?
E ci parliamo in una lingua arcana,
segreta, che trascende i territori,
le religioni, i vizi della pelle
e forse è questo ritrovarsi oppure no,
trovarsi: come gli esuli o chi emigra,
trovarsi e ridere degli stranieri,
dei loro modi assurdi che ci rende
così trasfigurabili in parole monche
che non iniziano e non hanno fine
ma tu sai sempre cosa dire
e come. Sto pensando che sei tu,
tu che ti appropri.






Vittorio Tovoli nato il 3/11/85 a Bologna dove vive, è laureato in Lingue Straniere.
E' uno dei quattro giovin/astri dell'antologia in uscita con Kolibris.

Nessun commento:

Posta un commento