sabato 24 luglio 2010

SEGRETA - Di Daniela Cattani Rusich

Arrenditi fra le mie braccia fragili
scivola piano ai bordi del mio cuore;
io ti ho disperso ormai tra mille angoli
e nevica un silenzio che assassina...

Assolvimi per questo cielo inutile
- pieno di voli e abissi senza scampo -
ricorda che bellezza non perdona:
svicola serpe in fondo ai desideri.

E quel che è stato è cibo per i cani
- ruvido istinto che incatena ai limiti -
volgi lo sguardo, la tua strada è libera:
assolo e dissonanza ancora tiepidi...

Tutto mi tace intorno come l’ombra
del mondo che si allunga sulla via.
Gli occhi di un cieco tu li hai mai guardati?
Sono rivolti al sogno che non muta.

Conta solo il respiro, mentre il tempo
ignaro arresta il passo sulla soglia;
nevica adesso e ormai si è fatto tardi...
La parola, soltanto, gronda sangue.

Segreta.




Daniela nasce per caso a Milano da madre greca e padre friulano. Il suo sangue misto pullula anche dei geni turchi della nonna, di quelli slavi del nonno e di quelli armeni dei bisnonni. In lei convivono aspetti e culture diversissime.
La sua prima silloge “Rendimi l’anima”- Edigiò, è arrivata terza al concorso nazionale “Poetando” della Albus e finalista a quello della Montedit nel 2008.
Nel 2009 si concretizza anche l’esperienza di “Malta Femmina”: un romanzo corale pubblicato con Zona editrice e scritto da quindici autrici di tutta Italia, al quale ha partecipato nel ruolo della zingara Kali.
Daniela è pubblicista, insegnante, segue la biblioteca e il sito d’Istituto. Fa parte della redazione del sito Poetika.it, collabora con Onirica Edizioni in veste di editor e direttore creativo.
“Segreta”, pubblicata da Onirica Edizioni, è la sua seconda silloge.

4 commenti:

  1. Brava Fede!!!
    Adriano :)

    RispondiElimina
  2. Grazie Federica... sei un tesoro!

    Un bacione.

    *danj

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo: la vignetta in alto è strepitosa. Complimenti alle due... killer! :-)))*

    RispondiElimina
  4. E stupenda questa poesia di Daniela, una perla da incastonare in un diadema... complimenti sinceri. Daniella P.

    RispondiElimina