giovedì 17 giugno 2010

ESTETICO ANESTETICO - di Barbara Bracci

Nella fabbrica dei secondi,
chiodi senza glassa,
e delle ore, bulloni,
vuoti di melassa,
mi fermo per la pausa.

Nero clandestino
Pago oro il mio respiro
Col più amaro dei caffè.



Barbara Bracci è nata nella primavera dell''83 nelle campagne umbre, dove ancora vive. Ha pubblicato una silloge, "Libra", e partecipa a numerose antologie poetiche di premi letterari. Collabora con il forum "Scrittori d'Italia" e col sito letterario "La Biblioteca d'oro". E' membro dell'associazione Lingua in Corso, che ha lo scopo di diffondere la lingua e cultura italiane nel mondo.

1 commento: